Incontro del 24 febbraio

Bandiere

 

ULTERIORI ACQUISIZIONI

L’incontro odierno ha consentito di proseguire sulla strada del costante miglioramento dell’ipotesi di accordo, avuto anche presente le proposte e le riflessioni di colleghe e colleghi, giovani e meno giovani.

I RISULTATI DELL’INCONTRO ODIERNO

1a) colloquio per il passaggio da Coadiutore e Coadiutore Principale alla fascia 4 dell’Area Manageriale: sarà accentrato sull’attività del comparto di appartenenza ed anche sulla verifica della conoscenza (B.1) della lingua inglese;

1b) il colloquio per il passaggio alla fascia 4 dell’Area Manageriale sarà previsto anche per i Coadiutori e Coadiutori Principali promossi nel 2016;

1c) corresponsione di un’indennità forfettaria annua pari a € 1.800,00 ai Coadiutori e Coadiutori Principali individuati per la sostituzione del Capo di Divisione o nominati Referenti UST.

Un’indennità percepita a fronte dell’assegnazione dell’incarico anche se non necessariamente svolto.

I dipendenti individuati potranno decidere, volontariamente, di non accettare l’incarico;

2a) dipendenti della Carriera Operativa con almeno 5 anni di anzianità di servizio: previsione di partecipazione al “concorso annuale” per la promozione alla fascia 4 dell’Area Manageriale.

Il concorso avrà cadenza annuale: il 1° concorso sarà bandito nel 1° semestre del 2017 (dec. della promozione 1/1/2017).

La percentuale di posti disponibili sarà costante rispetto al numero delle assunzioni dall’esterno alla fascia 4;

3a) conferma dei concorsi interni annuali da Coadiutore (Carriera Operativa) a fascia 3 (ex Funzionario di 2^): i posti disponibili nel triennio 2017-2019 saranno in linea con le percentuali dell’ultimo triennio 2014-2016;

4a) riconoscimento di 2 scatti pesanti (AIG) al grado di Coadiutore Principale (da 10 a 12);

5a) avanzamento da Assistente Superiore a Primo Assistente:

• maggiore punteggio all’anzianità;

• scrutinio dopo 12 anni di anzianità nel grado;

aumento dal 12% al 14% (1° anno) della percentuale di promozione;

6a) riconoscimento di 2 scatti pesanti (AIG) agli Operai di 1^ super (da 12 a 14);

7a) dipendenti addetti alla Carriera Se.ge.Si. che hanno già optato per l’ampliamento mansionistico: inquadramento nel grado di Assistente con decorrenza 1/1/2018 (ex 2019).

Conferma, per i dipendenti che manifestassero disponibilità all’ampliamento mansionistico, dell’inquadramento nel grado di Assistente dopo 3 anni;

8a) centralinisti ipovedenti: impegno formale della Banca a disporre affinché i Capi delle Filiali accolgano le domande volontarie per lo svolgimento di mansioni diverse da quelle previste per l’adibizione al centralino;

9a) definizione della data, molto ravvicinata, per l’avvio del confronto negoziale in tema di “Previdenza Complementare”;

10a) fissazione della data, in tempi brevi, per l’avvio del confronto negoziale avente quale oggetto le problematiche delle Filiali STC;

11a) fissazione, nel corso del 2016, dell’avvio del confronto negoziale su “BAN” per una razionalizzazione dei processi produttivi e per la trasformazione della Carriera “Operai” in “profilo”.

 

FILIALI INTERESSATE DALLA TRASFORMAZIONE IN UST

• riconoscimento di uno zainetto di 6 mesi.

Al fine di consentire alle colleghe e ai colleghi, che avevano espresso la loro scelta entro il 29 febbraio 2016, di rivedere quelle scelte a fronte della novità intervenuta, la scadenza è stata spostata al 31 marzo 2016.

 

ESODO VOLONTARIO: FILIALI NON INTERESSATE DALLA RISTRUTTURAZIONE E SERVIZI DI ROMA

• confermate tutte le proposte della Banca già pubblicizzate.

E’ stata inserita la dichiarazione: gli esodi volontari non conseguono l’obiettivo di ridurre l’organico della Banca (ad oggi pari a circa 7.000 dipendenti).

• La Banca ha confermato che le assunzioni dei prossimi anni saranno indirizzate ad adeguare:

  – gli organici della Carriera Operativa: nei gradi di Vice Assistente e Assistente;

  – gli organici dell’Area Manageriale: nella fascia 4.

 

Il 29 febbraio si terrà l’incontro per la verifica dei testi.

In quella sede saremo in grado di valutare se esistono le condizioni per dichiarare concluso il negoziato.

L’eventuale sottoscrizione dei testi avverrà solo dopo l’esito del “referendum” che si terrà entro l’11 marzo 2016.

I testi presentati il 29 febbraio saranno diffusi nella medesima giornata via mail.

Dal 1° marzo le scriventi terranno assemblee sul territorio, con la partecipazione delle Segreterie Nazionali o di altri dirigenti sindacali.

Le dichiarazioni della delegazione aziendale, che hanno definitivamente smentito il Sibc, evidenziano l’inutilità di continuare un confronto su due ipotesi in quanto la proposta A, per quanto si è potuto apprendere, era esclusivamente una “fantasiosa” invenzione del Sibc.

Roma, 24 febbraio 2016

LA SEGRETERIA NAZIONALE FISAC-CGIL
LA SEGRETERIA NAZIONALE UILCA-UIL
LA SEGRETERIA GENERALE FALBI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *