Polizza sanitaria

BandiereCGIL

 

Nella serata di ieri si è concluso con la sottoscrizione, il lungo negoziato riguardante il tema dell’assistenza sanitaria in favore di tutto il personale in Servizio e in Quiescenza.

Anche a seguito dell’accoglimento di buona parte delle richieste di questa sigla, nell’incontro di ieri abbiamo ottenuto ulteriori avanzamenti.

In particolare:

– riattivata la possibilità di assicurare figli a carico senza limiti di età e senza oneri aggiuntivi;

– i figli non a carico di Dipendenti e Pensionati fino a 28 anni potranno essere assicurati pagando un premio inferiore del 30% rispetto al prezzo di aggiudicazione della gara;

– la quota del contributo a carico dei Dipendenti e dei Pensionati diminuirà qualora dalla gara emergano risparmi sulla base d’asta;

– la Banca si è impegnata a ricondurre la Long Term Care in capo alla Fondazione figli inabili della Banca d’Italia.

La Fisac CGIL ha sottoscritto l’accordo in materia anche alla luce dei miglioramenti apportati rispetto alla vigente assicurazione sanitaria.

Pur tra tante difficoltà, non ultimo il fatto che il negoziato ha avuto più tavoli sindacali, si ritiene comunque di aver raggiunto un accordo positivo, che tiene conto sia delle richieste dei Colleghi in servizio che in quiescenza, sgombrando il campo da qualsiasi inesistente conflitto inter generazionale.

La questione “salute” ha da sempre rappresentato una priorità per questa O.S.; pertanto non consentiremo che essa venga strumentalizzata per fini di bieca propaganda sindacale.

Seguirà una informativa più dettagliata.

Roma, 23 maggio 2017

La Segreteria Nazionale

Il testo dell’accordo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *