Efficienza aziendale – Incontro del 18 novembre 2021

L’incontro negoziale odierno ha tolto dal tavolo metodo e risultato del calcolo dell’efficienza aziendale proposti ieri dall’Amministrazione, che erano risultati, sin dal primo momento, inadeguati a rappresentare la complessità e la quantità del lavoro svolto dal personale nel corso del 2020: è evidente infatti che i sistemi di rilevazione ordinari, legati al vecchio mondo delle presenze negli uffici, non sono più in grado di produrre una misurazione adeguata della realtà lavorativa attuale.

Così, l’efficienza aziendale che ieri “poteva muoversi tra lo 0% e lo 0,4%” si è prima attestata allo 0,7% per poi essere proposta, in chiusura di incontro, all’1%.

Il tavolo di Unità Sindacale ha ritenuto questa proposta comunque inadeguata, sia rispetto alla nostra proposta principale, che rimane la strutturalizzazione dell’efficienza aziendale, sia rispetto a ipotesi alternative, che – partendo dalla necessità di rispondere allo sforzo straordinario del personale – non potrebbero che prendere le mosse dalle somme che il personale non ha percepito nel corso del 2020, in via diretta e indiretta, stante un sistema retributivo legato rigidamente alla presenza fisica negli uffici.

Abbiamo quindi reiterato le nostre richieste alla Delegazione aziendale, sollecitando un’ulteriore riflessione. Per poter valutare una possibile conclusione entro il Consiglio Superiore della prossima settimana, gli incontri proseguiranno a oltranza.

Roma, 18 novembre 2021

CIDA     SIBC     CGIL     CISL     DASBI     FABI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *